Menu

Brut

Franciacorta DOCG

Fin dal primo attacco prende il palato, lo tiene in ostaggio con ferma levità, conducendo ad una uscita franca e sincera. Pastoso e bevibile.

Profilo

Dal 1979 l’armonico accordo delle nostre uve Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero ad ogni vendemmia ricrea l’assemblaggio che rappresenta le fondamenta del nostro stile. Dopo quasi 24 mesi sui lieviti il Brut raggiunge il suo equilibrio ed è pronto per essere degorgiato. Il calice oro bianco ha perlage sottile e vellutato. Il profi lo aromatico fi ne delle note fl oreali di sambuco e biancospino dona delicate sfumature alla freschezza del frutto, tra agrumi mediterranei e frutta bianca e gialla, con note di erbe aromatiche e mandorle. Il sorso ha gioiose proporzioni di freschezza e frutto con un fi nale persistente, che si tende raffi nato e armonioso.

Vitigni e vigneti

Nei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est – Sud/Est . Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità.

Approfondisci
Francesco Orini

Esprime in maniera immediata e piacevole la nostra maniacale attenzione all'equilibrio

Giulio Barzanò

Pastoso e bevibile

Questa cuvée unisce molte sapienze: la sapienza dei vitigni, la sapienza del tempo e la sapienza dei metodi di vinificazione. Ha questo colore pieno e deciso, gialloverde screziato d’avorio, come avorio è la bella ricca spuma: ferma, irregolare, e pigra a ritirarsi in una corona sottile, alimentata da numerose risorgive.Ha trama leggera, senza essere diafana, assai dinamica. Il naso è finissimo, tanto delicato da parere timido: invece durevole, permane lineare a lungo, quasi senza declinare verso il termine. Freschezza e momenti verdi, tratteggiati in sfumature: qualche frutto bianco in anticipo di maturazione, e una sottostante indicazione di nebbie e vapor d’acqua. Secco e apprensivo il sorso, denso di sensazioni aggrappanti: fin dal primo attacco prende il palato, lo tiene in ostaggio con ferma levità, conducendo ad una uscita franca e sincera. Pastoso e bevibile.

Stefano Caffarri

Caratteristiche tecniche

Vinificazione

In bianco, in pressa pneumatica con separazione della I e II spremitura. Dopo 12 ore di decantazione a 13° C, inoculo di lieviti selezionati per la fermentazione parte in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e parte in botti di rovere di piccole dimensioni (30%). Malolattica e travaso precedono l’assemblaggio della Cuvée che a Marzo, aggiunto lo “sciroppo di tiraggio”, viene imbottigliata, tappata con il tappo a corona e coricata in catasta per la presa di spuma.

Maturazione ed affinamento

Le bottiglie accatastate restano almeno 24 mesi nei locali delle seicentesche cantine prima del “remouage”. Successivamente sboccate e dosate “Brut” ricevono il tappo a fungo e la gabbietta. Almeno due mesi di affinamento ulteriore è infine necessario prima di immettere questo Franciacorta sul mercato.

Gradazione alcolica

12,5% vol.

Vitigni

60% Chardonnay - 30% Pinot Bianco - 10% Pinot Nero

Collocazione geografica delle uve

Nei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est – Sud/Est

Tipologia terreno

Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità

Nome del vigneto

Larga Cani, Mosnel, Camilì e Tesa.

Sistema di allevamento

Guyot

Resa per ettaro

80 quintali di uva per ettaro = 52 ettolitri per ettaro

Vendemmia

Vendemmia manuale in casse tra fine agosto e la prima decade di settembre.

Prodotto per la prima volta nel

1979

Imbottigliamento

0,375lt (10.00) - 0,75lt (130.00) - 1,5lt (6.000)

Scarica la scheda tecnica

Collezione Vini Franciacorta

Rosè Pas Dosè Satèn Ebb Parosè Qde